Pagamento sicuro con Visa

Consegna conveniente

Mangimi in sacchi e mangimi supplementari

Dr. Patricia Sitzenstock
7 november 2022 Tempo di lettura 4 minuti

Diarrea del cavallo

La diarrea nei cavalli si riconosce dal letame sottile, dall'ingrassamento frequente e dalla coda e dalle natiche sporche. La cosa più importante è assicurarsi che il cavallo non si disidrati! Ma quali sono le cause della diarrea? E come si può prevenire?

Diarrea e acqua di concime: qual è la differenza?

La diarrea e l'acqua del letame sono spesso menzionate nello stesso modo nei cavalli. Ciò non sorprende se si considera che alcuni dei sintomi coincidono. Tuttavia, esiste una distinzione tra i due fenomeni.

  • Acqua di letame: durante la digestione, il liquido presente nell'intestino del cavallo viene legato e assorbito nell'intestino crasso. Ma se, per qualsiasi motivo, il cavallo non è in grado di legare l'umidità con il letame, si crea l'acqua del letame. Questa viene spinta fuori attraverso le feci e spesso scorre lungo le zampe del cavallo. Non è uno spettacolo piacevole!
  • La diarrea è spesso un sforzo maggiore per l'organismo del cavallo e dura più a lungo dell'acqua del letame. Con la diarrea, l'intera flora intestinale è disturbata e il cavallo perde molti liquidi e importanti elettroliti. Inoltre, in caso di diarrea (grave) il sistema immunitario viene rapidamente compromesso.
     

Bisogna fare attenzione sia alla diarrea che all'acqua di letame. L'acqua di letame può trasformarsi in diarrea se dura troppo a lungo e se non viene somministrato il giusto trattamento. Se l'acqua di deiezione non diminuisce o se il cavallo diventa svogliato mentre passa la diarrea, è bene contattare il veterinario.

Cause della diarrea nei cavalli

In caso di diarrea, il cibo passa attraverso il tratto gastrointestinale troppo velocemente per assorbire correttamente i liquidi e i nutrienti. Ciò può essere dovuto a un aumento della motilità del tratto gastrointestinale, perché la capacità di assorbimento dell'acqua da parte dell'intestino è ridotta, oppure a un maggiore rilascio di liquidi ed elettroliti nell'intestino.

Nell'intestino crasso, la digestione non viene effettuata tanto dall'organismo quanto dai batteri che vi vivono. Essi convertono le fibre in entrata che il cavallo non è in grado di digerire autonomamente in nutrienti utili, come gli acidi grassi volatili. Per un sano funzionamento dell'intestino, è molto importante mantenere questi batteri in salute, in modo che possano svolgere bene il loro lavoro. L'insieme di questi batteri è chiamato flora intestinale. Troppa erba primaverile, cibi ammuffiti o cambiamenti improvvisi nell'alimentazione possono alterare la flora intestinale e provocare diarrea. Anche i denti difettosi, l'ingestione di troppa sabbia, alcune infezioni, i vermi e lo stress sono cause di diarrea.

Stop alla diarrea nei cavalli

La diarrea può disidratare il cavallo e in alcuni casi può essere fatale. La cosa più importante per un cavallo con diarrea è assicurarsi che non si disidrati. È quindi necessario somministrare liquidi e anche sostanze nutritive. Se volete fermare la diarrea nel vostro cavallo, dovete prima scoprire qual è la causa della diarrea. La cosa migliore da fare è consultare il veterinario, dopodiché potrete elaborare insieme un piano di trattamento.

Prevenire i cavalli con diarrea

Purtroppo non è sempre possibile evitare che il cavallo soffra di diarrea. Tuttavia, è possibile adottare una serie di misure preventive per ridurre il più possibile il rischio di diarrea:

  • Quando i cavalli non sono stati al pascolo per tutto l'inverno e tornano al pascolo in primavera, questo cambiamento può sconvolgere i batteri dell'intestino. La giovane erba primaverile altera la flora intestinale e può provocare diarrea. Anche il cibo ammuffito e rovinato o i cambiamenti troppo repentini nella razione possono disturbare la flora intestinale. Pertanto, assicuratevi sempre di aumentare il pascolo e di cambiare la razione lentamente e di evitare il mangime avariato.
  • Un cavallo con una cattiva dentatura non riesce a masticare a sufficienza il cibo. Di conseguenza, il cibo non può essere digerito a sufficienza, per cui grossi pezzi di cibo finiscono nel tratto gastrointestinale. Questo può portare alla diarrea. Si raccomanda pertanto una visita annuale dal dentista!
  • I cavalli che camminano molto in un recinto di sabbia o in un pascolo povero possono ingerire molta sabbia. Quando assorbe troppa sabbia, questa si accumula nell'intestino, provocando diarrea e/o coliche. La regolare fornitura di un percorso privo di sabbia e la somministrazione di una quantità sufficiente di fieno in un paddock sabbioso o in un pascolo povero possono aiutare a prevenire la diarrea.
  • Suggerimento: assicuratevi che i cavalli ricevano il fieno da una superficie dura, in modo da ridurre l'assorbimento della sabbia poiché i cavalli non devono mangiare il fieno direttamente dalla sabbia. Ad esempio, mettete delle piastre di gomma sotto il fieno. 
  • Una buona politica di sverminazione nella stalla è molto importante per prevenire la diarrea. L'analisi del letame quattro volte all'anno e la sverminazione una volta all'anno (di solito in autunno) con un sverminatore estensivo riducono il rischio di infezione da vermi, come gli ascaridi. Anche la rimozione quotidiana del letame di cavallo dal pascolo riduce la pressione infettiva.
  • I cavalli sottoposti a stress si manifestano spesso con la diarrea. Per prevenire la diarrea, è molto importante limitare i fattori di stress. Si pensi a un contatto sufficiente con i congeneri, a un pascolo sufficiente, a non spostare la stalla troppo spesso, ecc. 

 
Consigli per l'alimentazione per una buona flora intestinale


Integratore per una funzione intestinale stabile

L'obiettivo del trattamento per la diarrea e/o l'acqua di letame è quello di riequilibrare la popolazione batterica dell'intestino. Pavo  GutHealth è stato sviluppato appositamente per questo scopo. Gli ingredienti naturali al 100% contenuti in questo integratore - tra cui l'erba d'orzo, l'ortica, i prebiotici e gli antiossidanti - forniscono un supporto ottimale ai batteri intestinali sani nell'intestino crasso e in quello tenue, aiutando così a prevenire la diarrea e l'acqua del letame.

Pre e probiotici

Per sostenere la flora intestinale, si possono somministrare sia pre che probiotici. Di solito i prebiotici e i probiotici vengono citati nello stesso modo, ma c'è una grande differenza tra i due. I prebiotici forniscono cibo ai batteri che lavorano duramente nell'intestino crasso. I probiotici sono i batteri o i lieviti stessi.

I prebiotici sono costituiti principalmente da fibre di foraggio grezzo. I batteri si nutrono delle fibre e producono acidi grassi volatili; questo processo è chiamato fermentazione. Gli acidi grassi volatili vengono poi rilasciati nel flusso sanguigno, consentendo al cavallo di utilizzarli come fonte di energia. È quindi molto importante somministrare al cavallo una quantità sufficiente di foraggio grezzo di qualità. 

Oltre ai foraggi grezzi più comuni (erba, fieno e fieno), esistono vari tipi di alternative ai foraggi grezzi. È possibile integrare, o addirittura sostituire completamente il foraggio grezzo con queste alternative se il foraggio grezzo è insufficiente, la qualità è moderata o scarsa, ma anche se il cavallo è in grado di assorbire poco o per niente il foraggio grezzo (ad esempio i cavalli anziani), o se il cavallo rimane magro/magro. Pavo ha quattro diversi sostituti del foraggio grezzo: Pavo Fibrebeet , Pavo SpeediBeet , Pavo FibreNuggets e Pavo DailyPlus .

È possibile utilizzare i probiotici quando la flora intestinale del cavallo è disturbata. L'equilibrio tra i batteri buoni e quelli meno desiderabili è saltato, permettendo a questi ultimi di espandersi. Questo può accadere, ad esempio, se al cavallo viene somministrato un ciclo di antibiotici. Quando si sceglie un integratore o un alimento probiotico, è importante che contenga lievito vivo. Le cellule di lievito morte non hanno più alcun effetto.

Leggi di più su:

Consigli +malattie +Salute +